Gli ormoni femminili sono i migliori alleati delle donne

Non esiste cosa peggiore dell'ignoranza e delle credenze quando si parla di ormoni o di terapia ormonale sostitutiva. Solo un piccola parte degli specialisti del ramo possiede delle vere conoscenze sulla sostituzione ormonale e sui suoi benefici ed è per questo che è così villipendiata, tanto da rendere indigesta qualsiasi proposta terapeutica. Non solo è devastante l'ignoranza crassa, ma il medico non ha nè voglia nè tempo da perdere a chi non è pronto ad ascoltare ed accogliere. Non è il suo ruolo quello di convincere una paziente ad assumere una terapia sostituitva ormonale. Le ricerche hanno ben dimostrato che le persone animate dalle credenze, da preconcetti, da dottrine della cultura dominante ben difficilmente cambieranno opinione. C'è di che per scoraggiare anche i medici più predisposti al dialogo. Dall'altro lato la discussione di una terapia ormonale sostitutiva non è una discussione da salotto. 

Poco importa se ad allontanarle dalla vita saranno le malattie degenerative del sistema nervoso centrale, del sistema cardiovascolare, di osteoporosi, di depressione, di insonnia, di pessima qualità della vità, di sessualità compromessa, l'importante è non sviluppare un tumore del seno. Viene quindi lecita una domanda: ma di cosa si muore dopo la menopausa? Forse una piccola ricerca da parte vostra in questa direzione vi permetterà di rompere le credenze e di accogliere informazioni utili per la vostra salute, ma soprattutto per la vostra qualità sulla vita personale, relazionale e sessuale.

Gli ormoni sono i migliori amici delle donne e i loro alleati più fedeli, non i loro peggior nemici, come i media e gli ignoranti cercano di divulgarli. Purtroppo non tutte potranno accedere a questa terapia, ma da li a demonizzarli ci passa l'universo.

Condividi