Non faccio parte di nessun gruppo a rischio, ma desidero lo stesso eseguire il PrenatalSafe. È possibile?

Qui si apre una grande discussione, ma sicuramente i gruppi a rischio (età materna, anamnesi familiare pesante, antecedenti di trisomia, servizi anomali del primo e del secondo trimestre...) non saranno la sola indicazione per eseguire il test. Infatti nella popolazione cosiddetta a basso rischio, si trovano la metà dei bambini trisomici. Di fatto la più parte delle gravidanze avvengono nella popolazione giovane, a basso rischio. In altre parole le donne giovani hanno più figli delle donne meno giovani. Il PrenatalSafe è stato altresì valutato in ceco su donne a basso rischio con risultati identici a quelli ottenuti donne appartenenti al gruppo a rischio (sensibilità > 99%, specificità > 99,9% ). Non vi è alcuna ragione per discriminare le pazienti giovani rispetto alle donne di oltre 35 anni. Per quel che mi concerne è quindi possibile effettuare il test qualunque sia la sua età.

Condividi