Epoca di esecuzione dell’ amniocentesi

L’esame viene eseguito ambulatorialmente nel secondo trimestre di gravidanza, preferibilmente tra la 15ª e la 18ª settimana di gestazione, allorché l’utero, aumentata di volume, rende la cavità amniotica facilmente raggiungibile.

Si ritiene che questo sia il periodo ideale, sia per la presenza di una quantità ottimale di liquido amniotico, che per il riscontro di minori fallimenti culturali dovuti all’elevato numero di cellule fetali presenti nel liquido amniotico in quest’epoca.

In casi particolari (infezione da toxoplasmosi o da citomegalovirus, riscontro di anomalie del feto) la procedura si esegue in settimane successive.

Condividi