Chi può sottoporsi al test PrenatalSafe?

Tutte le donne in gravidanza con un’età gestazionale di almeno 10 settimane.

Il test può essere eseguito in caso di gravidanze singole o gemellari, anche se ottenute con tecniche di fecondazione assistita, sia omologhe che eterologhe.

Il test non può escludere la presenza di tutte le anomalie cromosomiche fetali.

In caso di riscontro patologico è necessaria la conferma dei risultati mediante esecuzione del cariotipo fetale molecolare dal liquido amniotico o villi cordiali.

Condividi