Quali sono i test di screening?

  • Translucenza nucale: misura attraverso un'ecografia del primo trimestre lo spessore dell'accumulo di liquido che si trova dietro la nuca del feto. L'esito dell'esame è immediato.
  • Test combinato: abbina alla translucenza nucale un esame del sangue, chiamato Bi-Test. Si esegue anche questo nel primo trimestre di gravidanza e da un calcolo del rischio più attendibile della sola translucenza nucale.
  • Test integrato: aggiunge ai dati raccolti con il test combinato i parametri dati ad un ulteriore esame del sangue che viene effettuato nella secondo trimestre di gravidanza detto tri-test.
  • Tri-test o Triplo Test: consente di valutare attraverso un prelievo di sangue anche più tardivo (fino alla 20ª settimana di gestazione), la probabilità di un rischio riguardo le alterazioni cromosomiche del feto.
  • Ecografia del primo trimestre: nei casi in cui lo si ritiene utile, possono essere esaminati alcuni markers ecografici aggiuntivi di cromosomopatia (osso nasale, dotto venoso e rigurgito tricuspidalico).

Condividi