Lo screening negativo da certezza di esclusione di malattia?

Se lo screening da risultato negativo, significa che si ha un basso rischio di avere un feto affetto da un'alterazione cromosomica: in particolar modo si considera -1 screening che evidenzi un rischio minore di1:380.

Chiude rischio basso, più l'esame sarà rassicurante. Un valore numerico superiore alla soglia di rischio (es.1/500) indica un livello di basso rischio e pertanto dovrebbe trattarsi di una gravidanza non affetta dalla patologia ricercata. Attenzione però, perchè un rischio di 1/10000, vuol semplicemente dire che su 10'000 donne gravide aventi questo risultato solo un bambino sarebbe affetto da un'anomalia cromosomica. Quello che il medico non può sapere è chi sarà fra questi 10'000 quella donna che porta in grembo il bambino affetto da un'anomalia cromosomica.

È evidente che il risultato ottenuto non esprime la certezza assoluta di diagnosi, ma solo una probabilità di ricorrenza della patologia sulla base della quale la coppia deciderà se procedere o meno ad un esame diagnostico invasivo.

Condividi