Carcinomi non ginecologici, cistifellea e terapia ormonale sostitutiva

Carcinoma del colon: nello studio WHI, come nello studio BCDDP è stato  ritrovato una riduzione significativa del cancro del colon  assumendo una terapia orale combinata CEE + MPA, ma non assumendo una monoterapia orale CEE. Evidenza scientifica Ib, III.

Una TOS transdermica non sembra ridurre l'incidenza di cancro al colon. Evidenza scientifica III.

Carcinoma polmonare: non ci sono dati epidemiologici suggeriscono una variazione del rischio di cancro al polmone da THM. Evidenza scientifica Ib, III.

Cistifellea: i cambiamenti nell'incidenza del carcinoma a TOS sono sconosciuti. Tuttavia, il rischio di colelitiasi e colecistectomia aumentano sotto TOS orale (ma non per via  transdermica). Evidenza scientifica Ib, III.

Leggenda

WHI Trial: Women's Health Initiative Trial (Studie)

DOPS: Danish Osteoporis Study

NHS: Nurses' Health Study

UGPD: UK General Practice Research Database

BCDDP: Breast Cancer Detection Demonstration Project

Classificazione dei livelli di evidenza. Ia Prove a partire da meta-analisi contenenti diversi studi clinici randomizzati controllati. Ib Prove da almeno uno studio controllato randomizzato. IIa Prove da almeno uno studio controllato, ben progettato e monitorato, ma senza randomizzazione. IIb Prove da almeno uno studio ben concepito, di un altro tipo, quasi sperimentale. III Prove da studi osservazionali, ben progettati, non sperimentali, come ad esempio studi comparativi, studi caso-controllo o serie di casi. IV Prove a partire da perizie o secondo le opinioni e/o l'esperienza clinica di specialisti riconosciuti.

Gradazione delle raccomandazioni

A Nella letteratura, che deve essere globalmente di buona qualità e consistenza, esiste almeno un studio randomizzato controllato che affronta la raccomandazione in questione (livello di evidenza Ia,Ib) B L'oggetto della raccomandazioni viene elaborato in studi clinici controllati, ben disegnati, ma non randomizzati (livello di evidenza IIa, IIb, III) C Esistono prove fornite da rapporti o da opinioni di gruppi di esperti e/o da esperienza clinica di esperti riconosciuti. Tuttavia non ci sono buoni studi clinici che trattano l'argomento (livello di evidenza IV)     Il punto di buone pratiche" ("Good Practice Point ") Il trattamento di scelta consigliato dall'esperienza clinica di un gruppo di esperti che hanno redatto attreverso un documento una direttiva scritta.

Condividi